IL CERCHIO DELLE DONNE è il mio secondo romanzo giallo, pubblicato da EEE nel 2017.

In un tranquillo condominio di via Bezzecca, Ancona, si consumano degli omicidi. Il mistero è nelle mani di un gruppo di donne, chi coraggiosa, chi titubante, chi più velocemente acuta, chi più saggia, ma tutte, fatalmente, dolorosamente, indocili.

Il romanzo è stato pubblicato dalla EEE essendo risultato vincitore del concorso Giallo Thriller Noir indetto dalla stessa casa editrice. Ecco la motivazione del premio:

Ancona, via Bezzecca. Una palazzina con cinque appartamenti è il teatro quasi esclusivo dell’azione di questo giallo dove i personaggi femminili sono davvero dominanti, con tutte le loro qualità e i loro difetti, con tutte le loro contraddizioni e i loro problemi. Tra i personaggi principali, la rumena Catinca, sposata con un italiano marito-padrone, la saggia Gabriella (detta Bri), un’anziana psicologa in pensione, che vive in una piccola comune femminile, e Jo, impiegata amministrativa della Questura di Ancona, ragazza anticonformista, testarda e scorbutica, ma dotata di un forte senso della giustizia. Saranno le donne a far luce sulla tragica fine di un’anziana coppia di coniugi, loro coinquilini.

Ma nel romanzo c’è molto di più: c’è una riflessione sulla condizione femminile, sul significato della solidarietà tra donne, sulla famiglia (non sempre positiva), sul valore della presa di coscienza del proprio ruolo e, di riflesso, anche sul mondo maschile (per inciso, i maschietti in questo romanzo non ci fanno una gran bella figura, a parte, forse, il ragazzo rumeno Emil).

Ben scritto, senza cedimenti nel ritmo narrativo, il romanzo lascia il lettore con la piacevole sensazione di aver letto una storia coerente e coesa, ricca di spunti interessanti e capace di offrire uno sguardo acuto e profondo su alcuni significativi aspetti della realtà socioculturale dell’Italia contemporanea.